Arrival
Departure
|
|
|
|
|
ITA | FR | DE | PT | RU | CH

Rocca Flea


Rocca Flea

Rocca Flea domina l'intero abitato di Gualdo Tadino ed è uno degli esempi più significativi di architettura militare difensiva umbra. Chiamata anche "Flebea" per la vicinanza del fiume Flebeo, fu edificata inglobando un antichissimo luogo di culto dedicato a San Michele Arcangelo e chiamato Sant'Angelo di Flea.

La rocca, circondata da un ampio parco, ha una struttura composta da due elementi fondamentali: un nucleo a pianta poligonale, quello della primitiva fortezza, con schemi tipici delle costruzioni a carattere difensivo, e un nucleo più moderno, quello della palazzina Del Monte, dall'andamento regolare. I due elementi sono raccordati da una possente muraglia provvista di camminatoi di ronda e da un ballatoio coperto all'altezza del piano nobile.

Nel tempo, la rocca ha mutato più volte destinazione d'uso: dopo essere stata trasformata in palazzo signorile, agli inizi dell'800 divenne carcere femminile destinato alle donne di "mal costume" e poi, dal 1888, carcere mandamentale maschile (destinazione che mantenne fino al 1985).

Attualmente la Rocca Flea è sede del Museo Civico di Gualdo Tadino e ospita l'antiquarium, con reperti archeologici che documentano il popolamento del territorio gualdese dalla preistoria all'alto medioevo. Nelle sue sale sono inoltre esposte testimonianze della ceramica storica gualdese.

Ulteriori informazioni

www.roccaflea.com

Foto: www.umbriatourism.it

Rocca Flea

Rocca Flea

Rocca Flea domina l'intero abitato di Gualdo Tadino ed è uno degli esempi più significativi di architettura militare difensiva umbra. Chiamata anche "Flebea" per la vicinanza del fiume Flebeo, fu edificata inglobando un antichissimo luogo di culto dedicato a San Michele Arcangelo e chiamato Sant'Angelo di Flea.

La rocca, circondata da un ampio parco, ha una struttura composta da due elementi fondamentali: un nucleo a pianta poligonale, quello della primitiva fortezza, con schemi tipici delle costruzioni a carattere difensivo, e un nucleo più moderno, quello della palazzina Del Monte, dall'andamento regolare. I due elementi sono raccordati da una possente muraglia provvista di camminatoi di ronda e da un ballatoio coperto all'altezza del piano nobile.

Nel tempo, la rocca ha mutato più volte destinazione d'uso: dopo essere stata trasformata in palazzo signorile, agli inizi dell'800 divenne carcere femminile destinato alle donne di "mal costume" e poi, dal 1888, carcere mandamentale maschile (destinazione che mantenne fino al 1985).

Attualmente la Rocca Flea è sede del Museo Civico di Gualdo Tadino e ospita l'antiquarium, con reperti archeologici che documentano il popolamento del territorio gualdese dalla preistoria all'alto medioevo. Nelle sue sale sono inoltre esposte testimonianze della ceramica storica gualdese.

Ulteriori informazioni

www.roccaflea.com

Foto: www.umbriatourism.it

Rocca Flea

Rocca Flea domina l'intero abitato di Gualdo Tadino ed è uno degli esempi più significativi di architettura militare difensiva umbra. Chiamata anche "Flebea" per la vicinanza del fiume Flebeo, fu edificata inglobando un antichissimo luogo di culto dedicato a San Michele Arcangelo e chiamato Sant'Angelo di Flea.

La rocca, circondata da un ampio parco, ha una struttura composta da due elementi fondamentali: un nucleo a pianta poligonale, quello della primitiva fortezza, con schemi tipici delle costruzioni a carattere difensivo, e un nucleo più moderno, quello della palazzina Del Monte, dall'andamento regolare. I due elementi sono raccordati da una possente muraglia provvista di camminatoi di ronda e da un ballatoio coperto all'altezza del piano nobile.

Nel tempo, la rocca ha mutato più volte destinazione d'uso: dopo essere stata trasformata in palazzo signorile, agli inizi dell'800 divenne carcere femminile destinato alle donne di "mal costume" e poi, dal 1888, carcere mandamentale maschile (destinazione che mantenne fino al 1985).

Attualmente la Rocca Flea è sede del Museo Civico di Gualdo Tadino e ospita l'antiquarium, con reperti archeologici che documentano il popolamento del territorio gualdese dalla preistoria all'alto medioevo. Nelle sue sale sono inoltre esposte testimonianze della ceramica storica gualdese.

Ulteriori informazioni

www.roccaflea.com

Foto: www.umbriatourism.it

Rocca Flea

Rocca Flea

Rocca Flea domina l'intero abitato di Gualdo Tadino ed è uno degli esempi più significativi di architettura militare difensiva umbra. Chiamata anche "Flebea" per la vicinanza del fiume Flebeo, fu edificata inglobando un antichissimo luogo di culto dedicato a San Michele Arcangelo e chiamato Sant'Angelo di Flea.

La rocca, circondata da un ampio parco, ha una struttura composta da due elementi fondamentali: un nucleo a pianta poligonale, quello della primitiva fortezza, con schemi tipici delle costruzioni a carattere difensivo, e un nucleo più moderno, quello della palazzina Del Monte, dall'andamento regolare. I due elementi sono raccordati da una possente muraglia provvista di camminatoi di ronda e da un ballatoio coperto all'altezza del piano nobile.

Nel tempo, la rocca ha mutato più volte destinazione d'uso: dopo essere stata trasformata in palazzo signorile, agli inizi dell'800 divenne carcere femminile destinato alle donne di "mal costume" e poi, dal 1888, carcere mandamentale maschile (destinazione che mantenne fino al 1985).

Attualmente la Rocca Flea è sede del Museo Civico di Gualdo Tadino e ospita l'antiquarium, con reperti archeologici che documentano il popolamento del territorio gualdese dalla preistoria all'alto medioevo. Nelle sue sale sono inoltre esposte testimonianze della ceramica storica gualdese.

Ulteriori informazioni

www.roccaflea.com

Foto: www.umbriatourism.it