Arrivo
Partenza
|
|
|
|
|
ENG | FR | DE | PT | RU | CH

Il Parco fluviale del Tevere

Lungo il fiume della storia


Il Parco fluviale del Tevere

Il Parco regionale del Tevere si estende  intorno al tratto medio-inferiore umbro del fiume, da Montemolino (nei pressi di Todi) fino al Lago di Alviano, uno dei due bacini artificiali del parco (l'altro è il Lago di Corbara) realizzati nella metà del 1900 a seguito dello sbarramento delle acque del TevereOltre che per la presenza del fiume, il Parco regionale del Tevere è un territorio significativo per caratteristiche ambientali, per testimonianze culturali, archeologiche e monumentali. 

Il territorio è coperto da lecceti, querceti e castagneti, ambienti ospitali per il cinghiale, il daino e il capriolo. Lungo le sponde del Lago di Corbara e di Alviano nidificano numerose specie di uccelli, tra i quali si registrano le folaghe, il martin pescatore, il falco pellegrino, l'airone cinerino e la poiana. Sui colli si coltivano vite e olivo, da cui si producono vini pregiati e olio extravergine di oliva Dop, e si allevano bovini e suini da cui si ricavano carni e ottimi insaccati.

Da visitare
Attività

All’interno del parco si trova l'Oasi WWF di Alviano: una zona palustre artificiale che rappresenta un ecosistema ricchissimo ed è per questo meta degli amanti del birdwatching. Il territorio del si presta molto bene all’escursionismo. Una buona alternativa alle passeggiate è una gita in barca sul lago di Corbara e lungo il Tevere o una visita speleologica alle Grotte della Piana.

Foto: www.umbriatourism.it

Scopri i parchi dell'Umbria

Il Parco fluviale del Tevere

Il Parco fluviale del Tevere

Il Parco regionale del Tevere si estende  intorno al tratto medio-inferiore umbro del fiume, da Montemolino (nei pressi di Todi) fino al Lago di Alviano, uno dei due bacini artificiali del parco (l'altro è il Lago di Corbara) realizzati nella metà del 1900 a seguito dello sbarramento delle acque del TevereOltre che per la presenza del fiume, il Parco regionale del Tevere è un territorio significativo per caratteristiche ambientali, per testimonianze culturali, archeologiche e monumentali. 

Il territorio è coperto da lecceti, querceti e castagneti, ambienti ospitali per il cinghiale, il daino e il capriolo. Lungo le sponde del Lago di Corbara e di Alviano nidificano numerose specie di uccelli, tra i quali si registrano le folaghe, il martin pescatore, il falco pellegrino, l'airone cinerino e la poiana. Sui colli si coltivano vite e olivo, da cui si producono vini pregiati e olio extravergine di oliva Dop, e si allevano bovini e suini da cui si ricavano carni e ottimi insaccati.

Da visitare
Attività

All’interno del parco si trova l'Oasi WWF di Alviano: una zona palustre artificiale che rappresenta un ecosistema ricchissimo ed è per questo meta degli amanti del birdwatching. Il territorio del si presta molto bene all’escursionismo. Una buona alternativa alle passeggiate è una gita in barca sul lago di Corbara e lungo il Tevere o una visita speleologica alle Grotte della Piana.

Foto: www.umbriatourism.it

Scopri i parchi dell'Umbria

Lungo il fiume della storia

Scopri la migliore tariffa »

Il Parco fluviale del Tevere

Il Parco regionale del Tevere si estende  intorno al tratto medio-inferiore umbro del fiume, da Montemolino (nei pressi di Todi) fino al Lago di Alviano, uno dei due bacini artificiali del parco (l'altro è il Lago di Corbara) realizzati nella metà del 1900 a seguito dello sbarramento delle acque del TevereOltre che per la presenza del fiume, il Parco regionale del Tevere è un territorio significativo per caratteristiche ambientali, per testimonianze culturali, archeologiche e monumentali. 

Il territorio è coperto da lecceti, querceti e castagneti, ambienti ospitali per il cinghiale, il daino e il capriolo. Lungo le sponde del Lago di Corbara e di Alviano nidificano numerose specie di uccelli, tra i quali si registrano le folaghe, il martin pescatore, il falco pellegrino, l'airone cinerino e la poiana. Sui colli si coltivano vite e olivo, da cui si producono vini pregiati e olio extravergine di oliva Dop, e si allevano bovini e suini da cui si ricavano carni e ottimi insaccati.

Da visitare
Attività

All’interno del parco si trova l'Oasi WWF di Alviano: una zona palustre artificiale che rappresenta un ecosistema ricchissimo ed è per questo meta degli amanti del birdwatching. Il territorio del si presta molto bene all’escursionismo. Una buona alternativa alle passeggiate è una gita in barca sul lago di Corbara e lungo il Tevere o una visita speleologica alle Grotte della Piana.

Foto: www.umbriatourism.it

Scopri i parchi dell'Umbria

Il Parco fluviale del Tevere

Il Parco fluviale del Tevere

Il Parco regionale del Tevere si estende  intorno al tratto medio-inferiore umbro del fiume, da Montemolino (nei pressi di Todi) fino al Lago di Alviano, uno dei due bacini artificiali del parco (l'altro è il Lago di Corbara) realizzati nella metà del 1900 a seguito dello sbarramento delle acque del TevereOltre che per la presenza del fiume, il Parco regionale del Tevere è un territorio significativo per caratteristiche ambientali, per testimonianze culturali, archeologiche e monumentali. 

Il territorio è coperto da lecceti, querceti e castagneti, ambienti ospitali per il cinghiale, il daino e il capriolo. Lungo le sponde del Lago di Corbara e di Alviano nidificano numerose specie di uccelli, tra i quali si registrano le folaghe, il martin pescatore, il falco pellegrino, l'airone cinerino e la poiana. Sui colli si coltivano vite e olivo, da cui si producono vini pregiati e olio extravergine di oliva Dop, e si allevano bovini e suini da cui si ricavano carni e ottimi insaccati.

Da visitare
Attività

All’interno del parco si trova l'Oasi WWF di Alviano: una zona palustre artificiale che rappresenta un ecosistema ricchissimo ed è per questo meta degli amanti del birdwatching. Il territorio del si presta molto bene all’escursionismo. Una buona alternativa alle passeggiate è una gita in barca sul lago di Corbara e lungo il Tevere o una visita speleologica alle Grotte della Piana.

Foto: www.umbriatourism.it

Scopri i parchi dell'Umbria

Lungo il fiume della storia

Scopri la migliore tariffa »