Arrivo
Partenza
|
|
|
|
|
ENG | FR | DE | PT | RU | CH

Siti UNESCO in Umbria

I luoghi francescani e le testimonianze longobarde


Siti UNESCO in Umbria

In Umbria, l'UNESCO (Organizzazione delle Nazioni Unite per l'educazione, la scienza e la cultura) ha riconosciuto come "patrimonio dell'umanità" Assisi e gli altri luoghi francescani e due luoghi come appartenenti al sito seriale "I Longobardi in Italia. I luoghi del potere (568-774 d.C.)" che comprende le più importanti testimonianze longobarde presenti sul territorio italiano.

Assisi e i luoghi francescani

Nel 2000 Assisi con il suo Centro Storico (incluse la Rocca Maggiore e la Rocca Minore), la Basilica di San Francesco e gli altri siti francescani (la Cattedrale di San Rufino, la Basilica di Santa Chiara, il Convento della Chiesa Nuova, il Tempio di Minerva, la Chiesa di Santa Maria Maggiore, l'Abbazia di San Pietro, la Basilica di Santa Maria degli Angeli con la Porziuncola, il Santuario di Rivotorto, l'Eremo delle Carceri e il Monastero di San Damiano), insieme alla quasi totalità del territorio comunale, è stata dichiarata Patrimonio Mondiale.

La Basilica di San Salvatore a Spoleto

La Basilica di San Salvatore è un interessantissimo edificio paleocristiano eretto tra la fine del IV secolo e l'inizio del V. È un edificio dalle forme originali e rare, affini a quelle del Tempietto sul Clitunno, che coniugano l'arte classica con gli influssi orientali. Della basilica primitiva e delle sue trasformazioni più remote rimangono solo l'abside, il presbiterio e la fronte, nonché i numerosi elementi di reimpiego tratti da un santuario romano di ordine dorico che davano luogo ad basilica paleocristiana trabeata.

Il Tempietto del Clitunno

Il Tempietto del Clitunno è un elegante edificio paleocristiano intitolato a S. Salvatore che si trova ai piedi del Comune di Campello sul Clitunno. Costruito per alcuni nel IV o agli inizi del V secolo, per altri nell'VII-IX secolo, utilizza elementi architettonici dei sacelli pagani ricordati da Plinio il Giovane, che si trovavano presso le vicine sorgenti del fiume. A differenza di altre opere di origine longobarda, la maggior parte egli ornamenti scolpiti sono manufatti originali e non reimpieghi di elementi di età romana.

Fonte:www.umbriatourism.it

Siti UNESCO in Umbria

Siti UNESCO in Umbria

In Umbria, l'UNESCO (Organizzazione delle Nazioni Unite per l'educazione, la scienza e la cultura) ha riconosciuto come "patrimonio dell'umanità" Assisi e gli altri luoghi francescani e due luoghi come appartenenti al sito seriale "I Longobardi in Italia. I luoghi del potere (568-774 d.C.)" che comprende le più importanti testimonianze longobarde presenti sul territorio italiano.

Assisi e i luoghi francescani

Nel 2000 Assisi con il suo Centro Storico (incluse la Rocca Maggiore e la Rocca Minore), la Basilica di San Francesco e gli altri siti francescani (la Cattedrale di San Rufino, la Basilica di Santa Chiara, il Convento della Chiesa Nuova, il Tempio di Minerva, la Chiesa di Santa Maria Maggiore, l'Abbazia di San Pietro, la Basilica di Santa Maria degli Angeli con la Porziuncola, il Santuario di Rivotorto, l'Eremo delle Carceri e il Monastero di San Damiano), insieme alla quasi totalità del territorio comunale, è stata dichiarata Patrimonio Mondiale.

La Basilica di San Salvatore a Spoleto

La Basilica di San Salvatore è un interessantissimo edificio paleocristiano eretto tra la fine del IV secolo e l'inizio del V. È un edificio dalle forme originali e rare, affini a quelle del Tempietto sul Clitunno, che coniugano l'arte classica con gli influssi orientali. Della basilica primitiva e delle sue trasformazioni più remote rimangono solo l'abside, il presbiterio e la fronte, nonché i numerosi elementi di reimpiego tratti da un santuario romano di ordine dorico che davano luogo ad basilica paleocristiana trabeata.

Il Tempietto del Clitunno

Il Tempietto del Clitunno è un elegante edificio paleocristiano intitolato a S. Salvatore che si trova ai piedi del Comune di Campello sul Clitunno. Costruito per alcuni nel IV o agli inizi del V secolo, per altri nell'VII-IX secolo, utilizza elementi architettonici dei sacelli pagani ricordati da Plinio il Giovane, che si trovavano presso le vicine sorgenti del fiume. A differenza di altre opere di origine longobarda, la maggior parte egli ornamenti scolpiti sono manufatti originali e non reimpieghi di elementi di età romana.

Fonte:www.umbriatourism.it

I luoghi francescani e le testimonianze longobarde

Scopri la migliore tariffa »

Siti UNESCO in Umbria

In Umbria, l'UNESCO (Organizzazione delle Nazioni Unite per l'educazione, la scienza e la cultura) ha riconosciuto come "patrimonio dell'umanità" Assisi e gli altri luoghi francescani e due luoghi come appartenenti al sito seriale "I Longobardi in Italia. I luoghi del potere (568-774 d.C.)" che comprende le più importanti testimonianze longobarde presenti sul territorio italiano.

Assisi e i luoghi francescani

Nel 2000 Assisi con il suo Centro Storico (incluse la Rocca Maggiore e la Rocca Minore), la Basilica di San Francesco e gli altri siti francescani (la Cattedrale di San Rufino, la Basilica di Santa Chiara, il Convento della Chiesa Nuova, il Tempio di Minerva, la Chiesa di Santa Maria Maggiore, l'Abbazia di San Pietro, la Basilica di Santa Maria degli Angeli con la Porziuncola, il Santuario di Rivotorto, l'Eremo delle Carceri e il Monastero di San Damiano), insieme alla quasi totalità del territorio comunale, è stata dichiarata Patrimonio Mondiale.

La Basilica di San Salvatore a Spoleto

La Basilica di San Salvatore è un interessantissimo edificio paleocristiano eretto tra la fine del IV secolo e l'inizio del V. È un edificio dalle forme originali e rare, affini a quelle del Tempietto sul Clitunno, che coniugano l'arte classica con gli influssi orientali. Della basilica primitiva e delle sue trasformazioni più remote rimangono solo l'abside, il presbiterio e la fronte, nonché i numerosi elementi di reimpiego tratti da un santuario romano di ordine dorico che davano luogo ad basilica paleocristiana trabeata.

Il Tempietto del Clitunno

Il Tempietto del Clitunno è un elegante edificio paleocristiano intitolato a S. Salvatore che si trova ai piedi del Comune di Campello sul Clitunno. Costruito per alcuni nel IV o agli inizi del V secolo, per altri nell'VII-IX secolo, utilizza elementi architettonici dei sacelli pagani ricordati da Plinio il Giovane, che si trovavano presso le vicine sorgenti del fiume. A differenza di altre opere di origine longobarda, la maggior parte egli ornamenti scolpiti sono manufatti originali e non reimpieghi di elementi di età romana.

Fonte:www.umbriatourism.it

Siti UNESCO in Umbria

Siti UNESCO in Umbria

In Umbria, l'UNESCO (Organizzazione delle Nazioni Unite per l'educazione, la scienza e la cultura) ha riconosciuto come "patrimonio dell'umanità" Assisi e gli altri luoghi francescani e due luoghi come appartenenti al sito seriale "I Longobardi in Italia. I luoghi del potere (568-774 d.C.)" che comprende le più importanti testimonianze longobarde presenti sul territorio italiano.

Assisi e i luoghi francescani

Nel 2000 Assisi con il suo Centro Storico (incluse la Rocca Maggiore e la Rocca Minore), la Basilica di San Francesco e gli altri siti francescani (la Cattedrale di San Rufino, la Basilica di Santa Chiara, il Convento della Chiesa Nuova, il Tempio di Minerva, la Chiesa di Santa Maria Maggiore, l'Abbazia di San Pietro, la Basilica di Santa Maria degli Angeli con la Porziuncola, il Santuario di Rivotorto, l'Eremo delle Carceri e il Monastero di San Damiano), insieme alla quasi totalità del territorio comunale, è stata dichiarata Patrimonio Mondiale.

La Basilica di San Salvatore a Spoleto

La Basilica di San Salvatore è un interessantissimo edificio paleocristiano eretto tra la fine del IV secolo e l'inizio del V. È un edificio dalle forme originali e rare, affini a quelle del Tempietto sul Clitunno, che coniugano l'arte classica con gli influssi orientali. Della basilica primitiva e delle sue trasformazioni più remote rimangono solo l'abside, il presbiterio e la fronte, nonché i numerosi elementi di reimpiego tratti da un santuario romano di ordine dorico che davano luogo ad basilica paleocristiana trabeata.

Il Tempietto del Clitunno

Il Tempietto del Clitunno è un elegante edificio paleocristiano intitolato a S. Salvatore che si trova ai piedi del Comune di Campello sul Clitunno. Costruito per alcuni nel IV o agli inizi del V secolo, per altri nell'VII-IX secolo, utilizza elementi architettonici dei sacelli pagani ricordati da Plinio il Giovane, che si trovavano presso le vicine sorgenti del fiume. A differenza di altre opere di origine longobarda, la maggior parte egli ornamenti scolpiti sono manufatti originali e non reimpieghi di elementi di età romana.

Fonte:www.umbriatourism.it

I luoghi francescani e le testimonianze longobarde

Scopri la migliore tariffa »