Chegada
Saida
|
|
|
|
|
ITA | ENG | FR | DE | RU | CH

Parco del Lago Trasimeno


Parco del Lago Trasimeno

Lungo il perimetro del Lago Trasimeno si estende l’omonimo parco che comprende il bacino lacustre e le sue tre isole: l'Isola Polvese, la più estesa, utilizzata come centro didattico e di studio ambientale; l'Isola Maggiore, in cui sorge un grazioso borgo di pescatori risalente al '400; l'Isola Minore, di proprietà privata.

La flora è particolarmente ricca. Oltre alla vegetazione ripariale, la fascia litoranea presenta tratti di lecceto, rovere e quercia. Nelle isole, oltre alla vegetazione idrofitica e spondale, sono presenti l'ulivo e il pino. Il lago rappresenta un'importante area di svernamento, sosta e riproduzione per l'avifauna acquatica e un habitat perfetto per le specie ittiche che qui vivono e si riproducono.

L'area del Trasimeno è una zona di origine Etrusca. Possiamo, infatti, trovare forti testimonianze come ad esempio le urne cinerarie e le tombe, soprattutto nella zona di Castiglione del Lago. Il territorio fu poi romanizzato e, proprio in questa area (nella zona compresa fra Tuoro, il Lago e le alture circostanti) avvenne la famosa "Battaglia del Trasimeno" che vide i Romani soccombere ad Annibale nel 217 a.C.

Da visitare
  • Isola Polvese
  • Museo del merletto 
  • Panicale
  • Castiglione del Lago
Attività

In tutto il bacino lacustre è praticato il velismo, il canottaggio e il kitesurf. Un'estesa rete sentieristica favorisce il trekking e l'ippoturismo.

Foto:www.umbriatourism.it

Scopri i parchi dell'Umbria

Parco del Lago Trasimeno

Parco del Lago Trasimeno

Lungo il perimetro del Lago Trasimeno si estende l’omonimo parco che comprende il bacino lacustre e le sue tre isole: l'Isola Polvese, la più estesa, utilizzata come centro didattico e di studio ambientale; l'Isola Maggiore, in cui sorge un grazioso borgo di pescatori risalente al '400; l'Isola Minore, di proprietà privata.

La flora è particolarmente ricca. Oltre alla vegetazione ripariale, la fascia litoranea presenta tratti di lecceto, rovere e quercia. Nelle isole, oltre alla vegetazione idrofitica e spondale, sono presenti l'ulivo e il pino. Il lago rappresenta un'importante area di svernamento, sosta e riproduzione per l'avifauna acquatica e un habitat perfetto per le specie ittiche che qui vivono e si riproducono.

L'area del Trasimeno è una zona di origine Etrusca. Possiamo, infatti, trovare forti testimonianze come ad esempio le urne cinerarie e le tombe, soprattutto nella zona di Castiglione del Lago. Il territorio fu poi romanizzato e, proprio in questa area (nella zona compresa fra Tuoro, il Lago e le alture circostanti) avvenne la famosa "Battaglia del Trasimeno" che vide i Romani soccombere ad Annibale nel 217 a.C.

Da visitare
  • Isola Polvese
  • Museo del merletto 
  • Panicale
  • Castiglione del Lago
Attività

In tutto il bacino lacustre è praticato il velismo, il canottaggio e il kitesurf. Un'estesa rete sentieristica favorisce il trekking e l'ippoturismo.

Foto:www.umbriatourism.it

Scopri i parchi dell'Umbria

Parco del Lago Trasimeno

Lungo il perimetro del Lago Trasimeno si estende l’omonimo parco che comprende il bacino lacustre e le sue tre isole: l'Isola Polvese, la più estesa, utilizzata come centro didattico e di studio ambientale; l'Isola Maggiore, in cui sorge un grazioso borgo di pescatori risalente al '400; l'Isola Minore, di proprietà privata.

La flora è particolarmente ricca. Oltre alla vegetazione ripariale, la fascia litoranea presenta tratti di lecceto, rovere e quercia. Nelle isole, oltre alla vegetazione idrofitica e spondale, sono presenti l'ulivo e il pino. Il lago rappresenta un'importante area di svernamento, sosta e riproduzione per l'avifauna acquatica e un habitat perfetto per le specie ittiche che qui vivono e si riproducono.

L'area del Trasimeno è una zona di origine Etrusca. Possiamo, infatti, trovare forti testimonianze come ad esempio le urne cinerarie e le tombe, soprattutto nella zona di Castiglione del Lago. Il territorio fu poi romanizzato e, proprio in questa area (nella zona compresa fra Tuoro, il Lago e le alture circostanti) avvenne la famosa "Battaglia del Trasimeno" che vide i Romani soccombere ad Annibale nel 217 a.C.

Da visitare
  • Isola Polvese
  • Museo del merletto 
  • Panicale
  • Castiglione del Lago
Attività

In tutto il bacino lacustre è praticato il velismo, il canottaggio e il kitesurf. Un'estesa rete sentieristica favorisce il trekking e l'ippoturismo.

Foto:www.umbriatourism.it

Scopri i parchi dell'Umbria

Parco del Lago Trasimeno

Parco del Lago Trasimeno

Lungo il perimetro del Lago Trasimeno si estende l’omonimo parco che comprende il bacino lacustre e le sue tre isole: l'Isola Polvese, la più estesa, utilizzata come centro didattico e di studio ambientale; l'Isola Maggiore, in cui sorge un grazioso borgo di pescatori risalente al '400; l'Isola Minore, di proprietà privata.

La flora è particolarmente ricca. Oltre alla vegetazione ripariale, la fascia litoranea presenta tratti di lecceto, rovere e quercia. Nelle isole, oltre alla vegetazione idrofitica e spondale, sono presenti l'ulivo e il pino. Il lago rappresenta un'importante area di svernamento, sosta e riproduzione per l'avifauna acquatica e un habitat perfetto per le specie ittiche che qui vivono e si riproducono.

L'area del Trasimeno è una zona di origine Etrusca. Possiamo, infatti, trovare forti testimonianze come ad esempio le urne cinerarie e le tombe, soprattutto nella zona di Castiglione del Lago. Il territorio fu poi romanizzato e, proprio in questa area (nella zona compresa fra Tuoro, il Lago e le alture circostanti) avvenne la famosa "Battaglia del Trasimeno" che vide i Romani soccombere ad Annibale nel 217 a.C.

Da visitare
  • Isola Polvese
  • Museo del merletto 
  • Panicale
  • Castiglione del Lago
Attività

In tutto il bacino lacustre è praticato il velismo, il canottaggio e il kitesurf. Un'estesa rete sentieristica favorisce il trekking e l'ippoturismo.

Foto:www.umbriatourism.it

Scopri i parchi dell'Umbria